top of page

Sappi che trattare la tua auto (quasi) come un aereo di linea ti impedirà di restare a piedi.

No aspetta, non nel senso che devi montare un paio di ali e farla decollare da una pista.. no no! C'è qualcosa che un aereo di linea e la tua auto hanno in comune, ma di cosa si tratta?


Se sei mai salito su di un aereo per un viaggio, forse anche tu come me ad un certo punto ti sarei chiesto:


"Ma come fanno questi ad essere sicuri che non si verifichi un guasto, anche quello più stupido e sfigato, che senza preavviso ci faccia precipitare nel vuoto?"


Anzi questa domanda potrebbe essere anche il motivo per cui un aereo non l'hai mai preso, ma questo è un altro tema, torniamo a noi.


Seriamente, come fanno?


Oltre ad una marea di sistemi di controllo costantemente attivi che monitorano lo stato di salute del velivolo, quello che permette alle aziende di trasporti aerei di stare tranquille e che di fatto rende l'aereo il mezzo di trasporto più sicuro al mondo è la manutenzione. Una manutenzione esasperata!


Manutenzione con lo scopo di prevenire il guasto ovviamente, quindi preventiva, parolina molto importante. Cioè non possiamo aspettare che l'aereo si rompa per portarlo nell'hangar a ripararlo giusto? Se l'aereo mi si rompe in volo la possibilità di portarlo dal meccanico probabilmente mi verrà meno.


Ecco allora che ispezioni fino alla nausea e rispetto alla lettera dei piani di manutenzione dei costruttori delle parti meccaniche, idrauliche ed elettriche permettono a circa 26mila voli al giorno di andare a buon fine, dal decollo all'atterraggio, tutti sani e salvi.. meno male!


Lo schema A B C D utilizzato dalle compagnie aeree per velivoli sempre efficienti e sicuri.


CONTROLLI LEGGERI


Check A: Sono controlli che si effettua dopo un determinato numero di cicli, per ciclo si intende un decollo ed un atterraggio. Questo valore varia per ogni modelli, considera all’incirca ogni 200-300 cicli:


  • cabina passeggeri

  • struttura interna ed interna

  • piloni dei motori

  • ali

  • superfici mobili

  • test ai motori

Check B: Si effettua ogni 2000 ore, circa ogni 6-8 mesi e dura da 1 a 4 giorni.


  • tutti i controlli del Check A

  • motori

  • struttura

  • parti mobili

  • ali

  • componenti costruiti con materiali compositi

CONTROLLI PESANTI


Check C: si effettua ogni 3500 ore di volo circa, oppure ogni 18-24 mesi. È un intervento molto intenso sull’aereo che dura da 8 a 15 giorni. L’aereo viene messo in un hangar della compagnia aerea.


  • controlli A

  • controlli B

  • ispezione di un maggior numero di componenti

  • maggiori controlli sui piloni dei motori


Check D: È il check più impegnativo. Viene anche definito come revisione. Si effettua ogni 18.000 – 26.000 ore di volo. Circa ogni 108 mesi. L’aereo viene letteralmente smontato in ogni sua parte, compresi gli interni. Viene ispezionato in ogni dettaglio e dura circa 2 mesi. Dopo il check si effettua un test in volo di circa 3 ore.



Programmazione, metodo e procedure tutto accuratamente scelto e rispettato, nulla è lasciato al caso! Questo fa la differenza, a questo punto dovrebbe esserti chiaro il succo del discorso.


Tu ogni quanto decidi di far controllare la tua auto per assicurarti che sia sicura ed efficiente ad ogni viaggio!?


Se la risposta è "quando resto a piedi" oppure "quando mi fa il difetto preoccupante" allora non stai mai facendo manutenzione preventiva ma solo riparazioni straordinarie.


Per fortuna le auto non cadono dal cielo quando si verifica un guasto.. e per fortuna non hai bisogno di uno schema rigido e intenso come quello ABCD degli aerei per mantenere la tua auto in perfetta forma. Abbiamo utilizzato un paragone molto estremo per far passare il concetto che una determinata regolarità nei controlli previene tutta una serie spiacevoli di eventi.


Chi ha voglia di svegliarsi la mattina per andare al lavoro e trovarsi con l'auto bloccata? Chi vuole avere problemi durante gli spostamenti di piacere? Chi gode nello spendere cifre esorbitanti di riparazioni straordinarie a causa di manutenzione ordinaria trascurata!? Immaginiamo nessuno!


La regolarità con cui si va dal meccanico e la precisione con cui si effettua un controllo e ci si attiene ai piani di manutenzione sono le chiavi per un rapporto felice con la propria auto, abbiamo già ampiamente descritto questi aspetti nella pagina del nostro servizio gratuito AUTOSICURA, che puoi visitare cliccando qui.


Da una parte c'è la volontà dell'automobilista nel voler un auto performante, dall'altra la professionalità del meccanico nel fare il suo lavoro.



12 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page